L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Giovedi, 13 dicembre 2018 ore 09:40
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Giurisprudenza tra i 180 Dipartimenti universitari di eccellenza 2018/2022

giurisprudenza palermoL'ANVUR ha pubblicato l'elenco dei 180 Dipartimenti che sono risultati assegnatari del finanziamento. Tra questi Dipartimenti ammissibili a finanziamento per l’Area "12 - Scienze giuridiche" il Dipartimento di Giurisprudenza di Palermo, così come comunicato dalla Commissione nominata con Decreto Ministeriale n. 262 del 11 maggio 2017.
“Esprimo viva soddisfazione per il risultato conseguito – dichiara il direttore Aldo Schiavello – attraverso un efficace lavoro di squadra da parte di tutti i componenti del Dipartimento”.
In base al comma 324 della Legge 232/2016, il numero di Dipartimenti finanziabili in ciascuna Area CUN è stato definito con lo stesso Decreto 262/2017; in base ai commi 325-327 della legge 232/2016 e come comunicato agli Atenei all’avvio della procedura le graduatorie dei Dipartimenti sono state determinate dalla Commissione in due fasi successive: nella prima fase, sono state valutate le domande presentate dai Dipartimenti (indicati con “Sì” nella colonna “Fase 1” delle tabelle allegate) che hanno ottenuto il miglior punteggio dell’indicatore ISPD all’interno di ciascuna Università, assegnando a ciascuna un punteggio compreso tra 1 e 30; tali Dipartimenti sono stati ordinati sulla base della somma dei punteggi ottenuti per i criteri di Coerenza e Fattibilità. In caso di pari merito, l’ordine tiene conto del punteggio attribuito alla Fattibilità e, successivamente, dell’ISPD. Sulla base dei criteri fissati dalla Commissione, sono stati ammessi al finanziamento solo i Dipartimenti con un punteggio complessivo attribuito almeno pari a 15; b) nella seconda fase, sono state prese in esame le rimanenti domande e ai Dipartimenti è stato attribuito un punteggio tra 1 e 100 punti, di cui al massimo 70 punti attribuiti in base all’ISPD secondo una formula lineare e al massimo 30 punti attribuiti in base alla valutazione del progetto dipartimentale di sviluppo da parte della Commissione secondo i medesimi criteri di Coerenza e Fattibilità; tali Dipartimenti sono stati ordinati in base al punteggio totale attribuito. In caso di pari merito, l’ordine tiene conto del punteggio totale attribuito al progetto e, successivamente, di quello relativo alla Fattibilità.