L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Unipa e la Fondazione the Brass Group insieme per i giovani

L'Università degli Studi di Palermo e la Fondazione the Brass Group insieme per i giovani. È questo il “filo rosso” che ha visto protagonista l'esibizione “The Pop Side of Jazz” della Brass Youth Jazz Orchestra diretta da Domenico Riina lo scorso 4 dicembre, con la partecipazione di Alessandra Salerno.

Promosso dalla Fondazione the Brass Group in accordo con Unipa per sostenere il dialogo tra le culture e contrastare, al contempo, la violenza di genere, è stato un omaggio alle grandi donne della musica che hanno varcato i confini tra jazz e pop e l'Orchestra giovanile del Brass ne ha realizzato un tributo rivolto ai coetanei, studenti della nostra università.

“Questa iniziativa, che ci ha visti protagonisti con la Fondazione The Brass Group con cui siamo contenti di proseguire la collaborazione già iniziata in occasione dell’ultimo Graduation Day, conferma sempre più quanto Palermo sia una Città Universitaria – commenta il rettore Fabrizio Micari – Il nostro Ateneo dialoga infatti con le altre realtà cittadine per aprire le sue porte a tutta la comunità ospitando nelle sue sedi queste esibizioni che contribuiscono non solo alla diffusione della cultura musicale, ma anche al sostegno dei principi del dialogo e dell’accoglienza”.

“Con questa iniziativa – aggiunge Domenico Cogliandro, responsabile del Centro Studi del Brassabbiamo voluto coinvolgere gli stessi giovani in altre attività culturali, professionali e di studio, avendo, nel contempo, come elemento cardine il Centro Studi "Brass Group Jazz Museum" che esprime oggi due luoghi - una biblioteca riconosciuta da OPAC e un archivio fotografico riconosciuto da ICCD - attraverso i quali si possono esprimere studenti, laureandi, dottorandi e tirocinanti”.

Dopo il brillante e applaudito esordio degli scorsi mesi segnato dall'omaggio all'epopea della Swing Era e dei classici immortali che ne hanno costituito l'esaltante colonna sonora, la Brass Youth Jazz Orchestra è tornata ad esibirsi in un luogo realmente significativo della nostra città.