L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Language in Global Migration: Policies and Practices of Inclusion, seminario al complesso di Sant’Antonino

donne migranti a Scuola“Language in global migration: policies and practices of inclusion” (ProLanguage Meeting) è il titolo del seminario internazionale organizzato dal Dipartimento di Scienze Umanistiche e la Scuola di Lingua Italiana per Stranieri (ItaStra).
Il meeting si svolgerà da giovedì 14 fino a sabato 16 settembre presso il Complesso di Sant’Antonino (sede ItaStra , Aula 101, Piazza Sant’Antonino, 1). Si discuterà sul modo in cui la lingua e le politiche linguistiche dentro e intorno ai campi profughi e ai centri di accoglienza possano migliorare le condizioni fisiche e mentali dei soggetti ospitati e agire come protezione sociale per facilitare la mobilità e l’integrazione nella società di destinazione con particolare attenzione rivolta ai bambini, perché il benessere precoce possa essere un fattore determinante per i risultati futuri che essi potranno conseguire nel corso della loro vita.
All’evento parteciperanno ricercatori e specialisti nelle pratiche di accoglienza di tutto il mondo. Le organizzazioni coinvolte, accademiche e non accademiche, contribuiranno al tavolo di discussione con le loro esperienze, fornendo informazioni sulle situazioni specifiche, identificando buone e cattive pratiche, nonché le priorità e le esigenze di formazione che promettono di fare la differenza. Il meeting sarà ad accesso libero. Prevede relazioni, workshops e visite presso centri di accoglienza.
ProLanguage è un progetto di ricerca a carattere interdisciplinare a cui l'Università di Palermo partecipa insieme all’Università capofila di Reading e alle Università di Beirut e Patrasso ed è finanziato dall’Economic and Social Research Council del Governo britannico.