L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Martedi, 12 novembre 2019 ore 07:54
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Confess, la web serie Israeliana sul mondo del dating online, vince il premio Best Directing al Sicily Web Fest 2017

Confess TLVRaccontare in modo onesto la vita sessuale della generazione swipe-and-f ** k, questo l’obiettivo Moshe Rosenthal, 31enne israeliano creatore della web serie "Confess TLV". Gli otto episodi della serie sono recitati in ebraico e sottotitolati in inglese. Ciascuno episodio, della durata circa di 10 minuti, è basato su storie vere di persone che si sono conosciute su siti d’incontri.

La web serie è distribuita sui principali social, Youtube, Vimeo, Facebook ma ha anche un proprio sito web [http://confesstlv.com/profiles/en/ ] organizzato come se fosse un'applicazione di dating on-line, infatti, gli episodi sono ricercabili partendo dai profili personaggi. Ogni video inizia con un breve scambio di messaggi tra due persone che presumibilmente si sono conosciute su un'applicazioni come Tinder, e hanno deciso di incontrarsi: alcuni esplicitamente per il sesso, altri per vedere cosa potrebbe succedere. Gli episodi si concentrano più sull'aspetto emotivo degli incontri che sui risvolti erotici, ciononostante Moshe racconta che più volte alcuni episodi sono stati bloccati sui social.

Il formato webseriale è nuovo per Rosenthal, che ha realizzato in precedenza film indipendenti, come "Shabbaton" per cui ha vinto il premio come miglior regista al Festival di Gerusalemme del 2016.

L’idea di Confess TLV nasce dall’esigenza di cercare di creare una serie che mostra Internet come veicolo per esplorare le proprie paure e desideri, infatti, secondo il regista nessuno racconta la storia della nostra sessualità moderna in modo da potersi identificare. Anche se "Confess TLV" si basa sulle storie di altre persone, la serie è leggermente autobiografica. Rosenthal ha iniziato il processo di ricerca pensando alle sue relazioni online. Così ha deciso di trovare storie di vita che siano correlate a questi temi, intervistando centinaia di amici e amici di amici sulle loro esperienze utilizzando app di incontri.

Per esempio, l'episodio intitolato "Fat", in cui un organizzatore di feste, attratto da donne in sovrappeso, cerca di sedurre una donna curvy, è stato proprio ispirato dall'esperienza di Rosenthal. Quando la protagonista comprende che il suo appuntamento è andato bene proprio per il suo aspetto fisico, acquisisce maggior fiducia in se stessa. In alcuni episodi, i temi sono molto più ampi. In "Hardcore" ad esempio, la storia di un turista tedesco che sprona due uomini israeliani a soddisfare le sue perversioni, diventa la metafora sulle relazioni tra la Germania e Israele, spiega Rosenthal. Sempre secondo il regista, I’episodio dice molto su come sono gli israeliani e sulle relazioni che hanno con il mondo, in particolare con l'Europa, nei confronti della quale si sentono culturalmente inferiori.

La serie si sta ancora diffondendo grazie al passa parola degli utenti. Il regista sta già immaginando delle stagioni successive ambientate in altre città del mondo. Sul sito si fa già riferimento a New York, Berlino Amsterdam e altre città. Gli utenti sono invitati a condividere le loro storie in un’apposita sezione del sito della serie. I loro racconti potrebbero diventare spunti per realizzare gli episodi successivi.

Confess ha recentemente vinto il premio come Best Directing al Sicily Web Fest 2017 [http://sicilywebfest.com/official%20selection/winners%202017.html]