L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

testata Telecampus 50 1336

Scontro stelle di neutroni
L’ultima danza di due stelle di neutroni: una miniera d’oro e di conoscenza

“Martedì  9 gennaio alle ore 15 nell’aula Magna della Scuola Politecnica, si svolgerà il seminario “L’ultima danza di due stelle di neutroni: una miniera d’oro e di conoscenza” della dr.ssa Eleonora Troja (NASA Goddard Space Flight Center). Ingresso libero, non occorre prenotare.
Lo scorso 17 agosto ha segnato una svolta nella storia dell’astrofisica. I sofisticati rivelatori LIGO negli Stati Uniti hanno captato un evento senza precedenti, denominato GW170817, causato dalla vorticosa danza di due stelle di neutroni e dal loro ultimo, fatale scontro. Nei giorni e nelle settimane successive i telescopi di tutto il mondo hanno osservato la luce generata dalla catastrofica collisione di stelle e ne hanno caratterizzato tutti i colori, dall’ottico all’infrarosso, dal radio ai raggi X. Le osservazioni hanno svelato che ingenti quantità di metalli pesanti, come oro, platino e uranio, sono state prodotte in seguito alla collisione, risolvendo così il decennale mistero sull’origine di questi elementi.Per la prima volta nella storia, un evento cosmico è stato studiato non solo attraverso la luce, come da tradizione, ma anche attraverso le onde gravitazionali. È iniziata così una nuova era dell’astronomia che ci permette non solo di vedere, ma anche di ascoltare l’Universo. In questo seminario Eleonora Troja illustrerà i momenti chiave di questa scoperta, alcuni dei quali si sono svolti nella calda estate palermitana, e spiegherà che cosa abbiamo imparato grazie a questo evento epocale. La dr.ssa Eleonora Troja si è laureata in Fisica nel 2005 presso l’Università di  Palermo, conseguendo il titolo di Dottore di Ricerca in Fisica nel 2009 sempre presso la stessa università. Grazie al suo progetto di ricerca, incentrato sulla connessione tra lampi gamma, stelle di neutroni ed onde gravitazionali, Eleonora fu selezionata dalla NASA per la prestigiosa borsa di studio NASA Postdoctoral Program. Dal 2009 Eleonora lavora negli Stati Uniti presso il centro NASA Goddard Space Flight Center e, dal 2013, è a capo del programma Guest Investigator per la missione NASA Swift.  Eleonora è autrice di oltre 150 articoli su riviste scientifiche, incluse le prestigiose Nature e Science, e coordinatrice principale di oltre 1.1 milioni di dollari in fondi di ricerca.
Info: INAF - Osservatorio Astronomico di Palermo "Giuseppe Salvatore Vaiana" - Piazza del Parlamento 1 - 90134 Palermo.

Università di Palermo, virus a Medicina. Il Preside prescrive Linux

Virus, trojan, malware: a Palermo, Medicina sceglie Linux. Nonostante le precauzioni, tra i luoghi fisici dove è più facile “prendere un virus” virtuale ci sono gli uffici, le aule e i laboratori informatici, veri e propri focolai d’infezione. segue

| scritto da: Dario Fidora | categoria: Telecampus 65

Al Policlinico un centro d’eccellenza di ricerca e lotta ai tumori

Ricerca sulle cellule e lotta ai tumori.Al Policlinico un centro d’eccellenza C’è un’eccellenza tutta siciliana che ha analizzato il complesso comportamento delle cellule del sistema immunitario. Il laboratorio di immunologia dei tumori dell’Università è una piccola realtà di ricerca dal cuore grande, grazie all’impegno e alla passione di un team di ricerca tutto siciliano. Il Centro, nato nel 2010... segue

| scritto da: | categoria: Telecampus 65

Rapporto Almalaurea 2018 sul profilo e sulla condizione occupazionale dei laureati dell’Università di Palermo

Il Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea ha presentato questa mattina il XX Rapporto sul Profilo e sulla Condizione occupazionale al Convegno “Mutamenti strutturali, laureati e posti di lavoro”.“L’analisi dei dati del Rapporto AlmaLaurea – commenta il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio Micari – conferma la solida base della formazione e della didattica erogata dal nostro Ateneo. L’86%... segue

| scritto da: Dario Fidora | categoria: Telecampus 65