L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Domenica, 19 novembre 2017 ore 22:15
testata Telecampus 50 1336

deputati ars per province

Sicilia, si vota il 5 novembre. Il Presidente eletto potrà non avere la maggioranza all’ARS

Per la prima volta il 5 novembre 2017 saranno eletti solo 70 deputati all’Assemblea Regionale Siciliana. La legge costituzionale n° 2/2013 ha infatti diminuito di 20 il numero dei componenti dell’ARS, che fino alla più recente legge regionale nº 7/2005 era stabilito fossero 90. Verrà proclamato eletto alle cariche di Presidente della Regione e di deputato all’ARS il capolista della lista regionale che conseguirà il maggior numero di voti validi in ambito regionale. La legge costituzionale ha voluto esprimere la volontà di ridurre i costi della politica. Ma le attuali norme per le elezioni, pur prevedendo un “premio di maggioranza” nell’assegnazione dei seggi, in aggiunta a quelli conquistati dalle liste collegate al futuro governatore nei nove collegi provinciali, non assicurano al presidente eletto di disporre effettivamente di una maggioranza in Aula a sostegno della propria Giunta di governo.
Gli elettori eleggeranno 62 deputati su 70 attraverso liste provinciali e un eventuale voto di preferenza, con un sistema proporzionale per collegio e uno sbarramento del 5% per ciascuna lista sul totale regionale dei voti validi espressi.
Faranno parte dell’ARS anche il Presidente della Regione eletto e il più votato candidato alla presidenza non eletto.
Infine, gli ultimi 6 seggi andranno attribuiti come possibile premio di maggioranza, ma solo qualora le liste collegate non abbiano eletto almeno 42 deputati. In questo caso saranno eletti un numero di candidati della lista regionale più votata pari a quello necessario a fare avere un numero massimo di 42 deputati, oltre il presidente eletto. I seggi non necessari a tale scopo saranno assegnati alle liste di minoranza.
È possibile il voto disgiunto per una lista regionale e una lista provinciale ad essa non collegata. Se si vota però solo per la lista provinciale, il voto viene assegnato anche alla lista regionale collegata.

Banner speciale immatricolazioni 2017

L’ottavo rapporto "Università, Ricerca, Impresa" di Italiadecide

L’ottavo rapporto "Università, Ricerca, Impresa"di Italiadecide presentato a Montecitorio Dieci le proposte per produrre, "in un tempo breve e con risorse finanziarie limitate ma mirate, un positivo effetto sul tasso di innovazione del sistema produttivo". Italiadecide, associazione per la qualità delle Politiche pubbliche, presieduta da Luciano Violante, le ha presentate a Montecitorio al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, al... segue

| scritto da: Libertà di Frequenza | categoria: Telecampus 65

“Angeli per un giorno”, custodi di bambini in difficoltà

Volontariato / “Angeli per un giorno”, custodi di bambini in difficoltà FAI COME CREDI - programma webRadio condotto da Antonella Mulé con Padre Riccardo Garzari Ai microfoni di Ldf, Annalisa Vassallo e Michele Aiello, due giovani universitari coinvolti a Palermo in un progetto a respiro nazionale dedicato a bambini che vivono in condizioni di marginalità. “Il nostro desiderio – spiega... segue

| scritto da: Antonella Mulé | categoria: Telecampus 65

Gli studenti tasse più leggere, nuovo regolamento Unipa

Studenti, tasse più leggere, nuovo regolamento Unipa Dal prossimo anno accademico 2017/2018, le tasse universitarie, graveranno molto meno sul bilancio familiare. L’Università di Palermo ha approvato il nuovo Regolamento, un testo unico sulle norme su tassazione e diritto alle esenzioni per gli studenti.“Abbiamo ridotto e riequilibrato la tassazione – dichiara il Rettore Micari – azzerato quella per le fasce di... segue

| scritto da: Libertà di Frequenza | categoria: Telecampus 65