L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

testata Telecampus 50 1336

Allo Steri l’Università è di moda

L'Università è di modaSi svolgerà allo Steri il prossimo 27 maggio alle 20:30 “L’Università è di moda”, evento promosso da Confcommercio Palermo e Università degli studi di Palermo per avvicinare gli studenti universitari al mondo della moda e delle attività produttive in genere. In particolar modo, gli studenti del Corso di laurea di Disegno Industriale, coordinati dal professore Dario Russo, e del Corso di Laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (Dams), coordinati dal professore Salvatore Tedesco, sono stati coinvolti in tirocini e percorsi formativi specifici, con il supporto di Confcommercio Palermo e delle aziende associate alla associazione Stilisti e marchi moda.
Il filo conduttore della serata, organizzata nel Cortile Abatelli del Complesso monumentale dello Steri a piazza Marina, sarà la storia di “Tristano e Isotta, Amor cortese, suggestioni medievali”. La storia è riprodotta nella terza trave di legno del tetto dell’aula magna di Palazzo Steri da cui sono state tratte non solo le idee ma anche il “mood” dell’evento. Gli artisti rappresenteranno tableau vivant con abiti medievali, su trampoli, in una sfera di cristallo, con maghi e una donna con piccole fiamme e una coppia di acrobati quasi giullari che riproporranno i giochi delle antiche corti. Anche la passerella, con dei posing, o statue viventi, rivivrà la stessa atmosfera.

“Grazie a questa collaborazione con Confcommercio – ha commentato il Rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari – il nostro ateneo ha potuto offrire ai suoi studenti l’opportunità di svolgere esperienze formative negli ambiti della moda e del fashion design, una delle eccellenze produttive del nostro Paese, e di cui si potranno apprezzare i risultati nell’evento del 27 maggio che sarà ospitato nella più aulica ed importante delle nostre sedi: lo Steri. Ai giovani, che sono la forza del nostro territorio, vanno garantite opportunità di lavoro qualificato – ha concluso il Rettore – Per questo motivo l’obiettivo di UniPa è quello di formarli non solo culturalmente, ma anche in maniera pratica e professionalizzante”.
“E’ una iniziativa di grande valore sia per gli studenti che per le aziende coinvolte – ha affermato la presidente di Confcommercio Patrizia Di Dio – è un’occasione per creare una mentalità ed un approccio che vanno al di là della cultura, in un percorso non solo colto ma anche “coltivato” di fare impresa e promuovere prodotti e territorio. Sarà una serata magica con un’atmofera particolare nella location di Palazzo Steri che ci riporterà indietro nel passato con intriganti suggestioni medievali. Tutto è stato fatto nell’assoluto rispetto dei luoghi”.

“Angeli per un giorno”, custodi di bambini in difficoltà

Volontariato / “Angeli per un giorno”, custodi di bambini in difficoltà FAI COME CREDI - programma webRadio condotto da Antonella Mulé con Padre Riccardo Garzari Ai microfoni di Ldf, Annalisa Vassallo e Michele Aiello, due giovani universitari coinvolti a Palermo in un progetto a respiro nazionale dedicato a bambini che vivono in condizioni di marginalità. “Il nostro desiderio – spiega... segue

| scritto da: Antonella Mulé | categoria: Telecampus 65

“Vietato essere sbracati!” L’appello del professore per un abbigliamento decoroso, soprattutto agli esami. Cosa ne pensano gli studenti universitari

“Vietato essere sbracati!” L’appello del professore per un abbigliamento decoroso, soprattutto agli esami. Cosa ne pensano gli studenti universitari Avere un "abbigliamento consono e decoroso del contesto accademico" soprattutto in occasione degli esami: l'appello del professore Francesco Cappello, ordinario di Anatomia umana del dipartimento di Biomedicina sperimentale e Neuroscienze cliniche, non ha lasciato indifferenti gli studenti dell'Ateneo Palermitano, che... segue

| scritto da: Dario Fidora | categoria: Telecampus 65

Università di Palermo, virus a Medicina. Il Preside prescrive Linux

Virus, trojan, malware: a Palermo, Medicina sceglie Linux. Nonostante le precauzioni, tra i luoghi fisici dove è più facile “prendere un virus” virtuale ci sono gli uffici, le aule e i laboratori informatici, veri e propri focolai d’infezione. segue

| scritto da: Dario Fidora | categoria: Telecampus 65