L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

testata Telecampus 50 1336

Università, vertice Lagalla-rettori siciliani: “Intervenire per bloccare la fuga di cervelli”

Fabrizio Micari e Roberto LagallaL’Assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale Roberto Lagalla ieri ha incontrato i rettori delle Università siciliane, Francesco Basile (Unict) Salvatore Cuzzocrea (Unime), Fabrizio Micari (Unipa), Giovanni Puglisi (Unikore). “È la prosecuzione di un percorso di condivisione strategica sulle problematiche di maggiore rilevanza del sistema universitario regionale – spiega Roberto Lagalla. - Le necessità individuate sono molteplici e, nei limiti delle disponibilità, ci adopereremo da subito per individuare la scala delle priorità, avviando tavoli di lavoro su temi specifici, in sinergia con gli Atenei”.
Nel corso della riunione, si è comunque registrata una positiva convergenza sulla definizione dei prossimi obiettivi della programmazione triennale 2018-2020 ed è stato pianificato un confronto permanente con il Coordinamento regionale delle Università siciliane (Crus) presieduto dal rettore Giovanni Puglisi.
“L’intenzione del governo regionale è quella di ridare adeguata attenzione alla ricerca e alla formazione accademica – dice Lagalla – contrastando con efficacia la continua 'fuga di cervelli' dalla Sicilia e ridando attrattività al nostro sistema universitario. È importante garantire continuità tra scuola, università e mondo del lavoro, intervenendo sull’apprendistato di terzo livello, sul potenziamento delle azioni di orientamento, placement ed internazionalizzazione, confermando il sostegno alle scuole di specializzazione di area medica, così come ai dottorati di ricerca.”