L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Domenica, 18 novembre 2018 ore 19:33
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Mediterraneo: Storia e Politica - Summer School Marsala

summershool2016.pngLa prima edizione della Summer School che si svolgerà dal 26 al 30 settembre 2016, avrà come titolo Mediterraneo: Storia e Politica, nasce da un progetto di collaborazione scientifica e culturale tra il comune di Marsala e il dipartimento di Scienze Politiche e relazioni internazionali/Dems dell’Università degli Studi di Palermo.
Il Mediterraneo oggi ritorna a vivere una centralità politica, tipica di precedenti epoche, che dopo un lento declino, gli scenari geopolitici novecenteschi avevano ulteriormente marginalizzato a seguito delle guerre totali e globali. Per ragioni complesse che meritano dettagliate analisi, si assiste al fatto indubitabile che molte e cruciali delle nuove fratture politiche internazionali tornano a passare dal mare sulle cui sponde sono nate filosofie, religioni, scienze e linguaggi. Gli eventi attuali che vedono esodi epocali di popolazioni che provengono dal sud del mondo premendo sui confini di stati che si affacciano sul Mediterraneo, inducono a pensare che gli scenari globali dell’epoca post-moderna si intrecciano con la tradizionale unicità del mare Mediterraneo.
Avvalendosi di studiosi di livello internazionale, la Summer School esaminerà la storia e la storiografia del “continente liquido”, seguendo la fortunata espressione di Fernand Braudel. Successivamente verranno prese in considerazione le radici mediterranee classiche e bibliche della libertà, utilizzando due città mediterranee che hanno giocato un ruolo decisivo sulla storia del mondo, Atene e Gerusalemme. Queste due capitali sono anche metafora dell’origine di linguaggi e concetti che sono diventati universali. Luogo e storia di contaminazioni per eccellenza e vocazione naturale, la storia del Mediterraneo è stata anche teatro di scontro tra civiltà e religioni, urti epocali che hanno determinato i corsi storici mondiali successivi. Verrà quindi posta attenzione su momenti decisivi della modernità europea e musulmana, in cui il mitico nodo di Gordio è stato attraversato in modo biunivoco. Tornano come metafore i nomi di città mediterranee - Damasco, Cordoba, Costantinopoli... - che sono e rappresentano le radici di storie comuni.
Da qui, la riflessione si concentrerà sulla politica nel mondo islamico, approfondendo temi oggi ineludibili del rapporto tra costituzionalismo e Islam, da cui passano le sfide cruciali delle relazioni internazionali e della pace universale. (Locandina) (Brochure)(Pagina facebook della Summer School).