L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Lo stalking e le persecuzioni spiegate all’università

“Lo stalking e la condotta persecutoria nella società di oggi” è il titolo dell’incontro che si terrà venerdì 27 novembre, alle 16, nell’aula 11 del Polo didattico (Ed.19) in viale Delle Scienze, nell’ambito della settimana contro la violenza sulle donne.

Dopo i saluti del professore Giuseppe Ingrassia, ordinario di statistica,  interverranno la Iva Marino, esperta in Scienze Forensi e criminologiche, studiosa della “Fenomenologia delle relazioni patologiche” nella società di oggi, Rosaria Maida, vicequestore aggiunto della polizia di Stato che da anni si occupa del fenomeno della violenza sulle donne e Maria Grazia Patronaggio, presidente dell’Associazione “Le Onde Onlus”.

Partecipano inoltre all’incontro la presidente della Quarta commissione del Comune di Palermo Giusi Scafidi, la consigliera comunale Federica Aluzzo e Alessandro Cucchiara, presidente dell’associazione Giovane Ateneo. Gli studenti dell’associazione, nel corso della giornata, presenteranno il progetto da loro ideato all’interno dell’Ateneo. Nella giornata, aperta agli studiosi, agli studenti e agli interessati al tema, sarà possibile informare i giovani sulla gravità del fenomeno dello stalking, sugli atti persecutori, sul loro reiterarsi, nonostante l’esistenza di recenti leggi.

“Le donne denunciano, anche più volte, ma continuano ad essere vittime. Spesso si arriva anche al momento più tragico: la loro morte – dichiara Scafidi – La legge n. 38 del 2009, chiamata legge sullo Stalking, è stata il primo passo verso il riassetto normativo in materia di riguardamento del fenomeno della violenza domestica, ma ancora non basta”.