L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Bus e strisce blu, pagamenti anche con lo smartphone

Car sharing e bike sharing, sconti del 40% sugli abbonamenti, ticket di 24 ore o settimanali per i mezzi pubblici e l'introduzione del pagamento elettronico per parcheggi e biglietti autobus. Sono questi i primi provvedimenti del presidente Amat Antonio Gristina, nominato due mesi fa, e di Giusto Catania, già assessore al Decentramento e delegato alla Mobilità per contrastare il fenomeno del "portoghesi".

Il 9 giugno partirà una prima sperimentazione di un anno per tagliandi e biglietti elettronici (ma anche abbonamenti per autobus e strisce blu), che gli utenti potranno acquistare tramite un'app per smartphone e tablet per sistemi operativi Ios, Android e Windows Phone. La novità per le strisce blu riguarda il pagamento del tempo effettivo di sosta al posto del conteggio a ore.

“Con questo piano – ha commentato l’assessore Catania – Palermo si colloca al terzo posto, dopo Milano e Torino, per la flotta di bike sharing. Stiamo cercando di colmare un divario enorme rispetto alle grandi città italiane ed europee. Basti pensare che il primo progetto pilota di bike sharing si colloca a Copenaghen nel 1989. Vogliamo avviare un processo di coinvolgimento culturale dei palermitani per convincerli a valutare le possibili alternative al mezzo privato”.