L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Cooperazione, il Prorettore Vicario Fabio Mazzola incontra l'Ambasciatore di Israele in Italia

palazzo steriSi è svolto allo Steri un incontro istituzionale tra Ofer Sachs, Ambasciatore di Israele in Italia e Fabio Mazzola, Pro Rettore dell’Università degli Studi di Palermo. Un'occasione per discutere di cooperazione tra l'Ateneo palermitano e l’ecosistema innovativo israeliano e porre le basi di partecipazione a call per finanziamenti a progetti di ricerca a valere sul fondo per l’accordo bilaterale di cooperazione scientifica, tecnologica ed industriale.
L’incontro segue il workshop “Innovation Ecosystem and Tech-Entrepreneurship in Israel” organizzato lo scorso 16 ottobre presso l’Aula Capitò della Scuola Politecnica. In quella occasione la comunità accademica dell'Ateneo palermitano ha potuto confrontarsi con una delegazione israeliana di esperti in sviluppo economico su tematiche di innovazione tecnologica, start up e imprenditorialità a favore del talento dei giovani.
L’esperienza israeliana è considerata un importante modello di riferimento mondiale per l’economia del futuro. Israele, infatti, è un paese altamente imprenditoriale, basato su scienza e tecnologia, in grado di valorizzare i talenti dei giovani e di estrarre valore economico dall’industria della conoscenza con elevati livelli di efficienza. Oggi il Paese è definito la Start Up Nation presentando il maggior numero di start up per abitante al mondo e la maggior disponibilità di Venture Capital Investment in relazione agli abitanti. Inoltre, investe circa il  4,5% del PIL in ricerca e sviluppo, il valore più alto tra i paesi OCSE, generando i più alti ricavi al mondo in termini di valorizzazione della conoscenza con effetti di trascinamento su tutta l’economia del paese.
All’incontro con l’Ambasciatore seguiranno tavoli tecnici dedicati per continuare il confronto già avviato, con l'obiettivo di creare sinergie sempre più favorevoli per possibili partnership tra l’Università degli Studi di Palermo e l’ecosistema dell’innovazione israeliano.