L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Solidarietà alle studentesse africane, in vendita spremute con le arance di Ribera

Alberto Firenze Ersu PaUn'iniziativa per sostenere gli studi di studentesse universitarie africane. Giovedì 25 giugno e giovedì 2 luglio 2015, presso la mensa Santi Romano di viale delle Scienze, si svolgerà una manifestazione, con il patrocinio dell’Ersu, messa in campo dall’azienda agricola Ganduscio che produce arance DOP di Ribera.  Attraverso la vendita, al prezzo di un euro, di una spremuta di arance fresche riberesi si raccoglieranno delle somme da devolvere alla Fondazione onlus Rita Levi-Montalcini che finanzierà gli studi di studentesse universitarie africane che studiano presso l'Università di Palermo.
Con questa iniziativa  l’azienda Ganduscio di Ribera vuole sensibilizzare gli universitari verso un gesto di solidarietà nei confronti di studentesse meno fortunate, ma anche partecipare al dibattito in cui è impegnato l’Ersu sul tema della sicurezza alimentare, della corretta alimentazione, della dieta mediterranea, dell’utilizzo di alimenti di qualità  e a km zero.
“Abbiamo accolto con piacere quest’iniziativa – dichiara Alberto Firenze, presidente Ersu (nella foto) – che, attraverso un piccolo gesto di solidarietà degli studenti siciliani, può sostenere un programma in favore dell’istruzione universitaria in favore di ragazze meritevoli che altrimenti non avrebbero accesso agli studi. Ragazze – conclude Alberto Firenze – che potranno diventare professioniste contribuendo concretamente allo sviluppo del loro paese”.