L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Settimana della lingua italiana nel mondo, giornata di studi al complesso di Sant’Antonino

studentesse cinesiUna giornata di studi dedicata alla letteratura e alla lingua. Protagonisti dell'evento gli scrittori Viola Di Grado, Francesco Maino, Evelina Santangelo e dodici studenti cinesi a Palermo per studiare italiano. La manifestazione fa parte delle attività organizzate in occasione della Settimana della Lingua italiana nel Mondo (20 – 26 ottobre) nata su iniziativa dell’Accademia della Crusca e degli Istituti italiani di cultura e si svolgerà il 21 ottobre alle 9, presso l’Aula Magna del Complesso di Sant’Antonino dell’Università di Palermo. La settimana della Lingua italiana, che ogni anno viene celebrata in tante parti del mondo, approda dunque a Palermo grazie alla giornata di studi intitolata “L’italiano in movimento … destinazione Cina”, organizzata da Yang Lin, responsabile dei corsi di italiano della Sichuan International Studies University - SISU di Chongqing (Cina), e da Mari D’Agostino, Direttrice della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo, istituzione che da quattro anni ospita in residenza di studio numerosi studenti cinesi della Università SISU.
Gli interventi dei protagonisti dell'evento saranno introdotti da Matteo Di Gesù e Domenica Perrone, docenti di Letteratura italiana dell'Università di Palermo. In apertura dei lavori i saluti di Mari D’Agostino e Yang Lin, di Pasquale Assennato, pro-rettore UniPa alle Relazioni internazionali, e di Enrica Cancelliere, presidente del corso di laurea in Lingue e letterature moderne e mediazione linguistica - italiano come seconda lingua. Uno spazio sarà dedicato agli studenti della Sichuan International Studies University di Chongqing, in residenza presso l’Università di Palermo per approfondire lo studio dell’italiano. Coordinati da Chen Ying, docente della Università SISU, in questo semestre universitario a Palermo per un lettorato di cinese, gli studenti presenteranno le traduzioni da loro realizzate di alcune delle opere degli scrittori ospiti. Inoltre, a sottolineare l’importanza dell’evento, la giornata sarà seguita in videoconferenza da Chongqing dai docenti e dagli studenti di italiano della Università SISU. Tutto questo è possibile grazie all’accordo stipulato dalle due università e che ha permesso a numerosi studenti sia italiani che cinesi di poter partecipare ogni anno a nuovi progetti di mobilità. Infine, in collegamento dall’Università asiatica, ci sarà anche Giuseppe Paternostro, ricercatore di Linguistica italiana dell’Università di Palermo che si trova nella SISU come Academic Visitors. Sempre grazie all’accordo, infatti, alcuni docenti della Scuola hanno tenuto corsi di lingua e cultura italiana nelle aule di Chongqing. “La giornata di studi - dichiara Mari D’Agostino - è il miglior modo per celebrare il rinnovo della convenzione tra i due atenei, appena sottoscritto. Crediamo nella mobilità delle persone, perché insieme ai corpi si spostano e si incontrano lingue, culture, emozioni, sentimenti, tutti elementi indispensabili per costruire a ogni latitudine un mondo migliore”.