L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Accedendo a qualsiasi suo elemento accetti l'uso dei cookie.

Domenica, 22 settembre 2019 ore 04:25
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Libertà di Frequenza
 

Concorso premia migliore tesi di laurea e di dottorato sui diritti delle persone LGBTI

concorsoLGBTIA bandirlo l'associazione “Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford”. Domande di partecipazione entro il 31 ottobre 2019

L'associazione “Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford”, ha bandito un concorso per premiare con un assegno di 500 euro la migliore tesi di laurea e con la pubblicazione dell’opera la migliore tesi di dottorato in materie giuridiche che riguardano i diritti delle persone LGBTI.
L'obiettivo è quello di stimolare l’approfondimento e la ricerca accademica in materia di diritti delle persone e delle famiglie LGBTI. L'associazione, inoltre, intende rendere omaggio alla memoria e all’opera del professore Stefano Rodotà, già presidente del Comitato scientifico dell’associazione.
Gli elaborati dovranno essere stati discussi tra il primo gennaio 2016 e il 31 ottobre 2019 presso un’Università italiana o europea e potranno essere inviati entro il 31 ottobre 2019 via posta elettronica, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Occorrerà inviare i seguenti documenti in formato pdf: domanda di partecipazione al premio; copia della tesi; abstract della tesi di non oltre 20 righe; copia del certificato di laurea o di dottorato o autocertificazione che attesti la sede dell’università e la data di conseguimento della laurea o del titolo di dottore di ricerca; copia di un documento di identità; curriculum accademico, comprensivo di titoli, pubblicazioni scientifiche, borse di studio (esclusivamente per coloro che intendono partecipare alla categoria “Miglior tesi di dottorato”). Si potrà partecipare soltanto ad una categoria di concorso.
Le tesi candidate, ad esempio, potranno avere ad oggetto: la tutela contro le discriminazioni sul luogo di lavoro delle persone LGBTI; la tutela dei migranti e dei rifugiati LGBTI; la tutela giuridica dei bambini e degli adolescenti LGBTI; la disciplina delle unioni civili e delle convivenze di fatto ai sensi della l. 76/2016; la punizione contro reati e/o contro gli hate speech a sfondo omo-transfobico; i diritti della famiglia omogenitoriale, l’adozione del figlio del partner ai sensi dell’art. 44 l. 183/84, la formazione e la trascrizione nel registro di stato civile degli atti di nascita recanti l’indicazione di due genitori dello stesso sesso, il riconoscimento in Italia di provvedimenti stranieri (ad es. sentenze di adozione straniere, etc.); i profili giuridici della condizione transessuale e/o intersessuale.
La tesi può essere redatta, in tutto o in parte, in lingua italiana, e/o in lingua inglese.

Tags: Bandi